ABoZers’ Blog

fiapo

Posted in Uncategorized by stripedcat on 10/02/2009

= agg.masch. floscio, moscio, debole, deboluccio, fragile, evanescente, malaticcio

esempio:

“cio’ mularia, cossa nassi col blog? ga’ l’aria de esser fiapo ultimamente…demoghe un poco de morbin!!”


omaggero’ il primo poster abozer di una spiegazione del termine morbin…

11 Responses

Subscribe to comments with RSS.

  1. Keter said, on 10/02/2009 at 20:48

    inquieto?

  2. Keter said, on 10/02/2009 at 20:49

    allegria?

  3. Keter said, on 10/02/2009 at 20:50

    ho vinto quaccheccosa?

  4. stripedcat said, on 10/02/2009 at 21:43

    ‘speto che la massima autorita’ in materia de morbin me dia le dritte etimologiche…

  5. stripedcat said, on 11/02/2009 at 00:07

    keter te ga vinto, perche’ xe’ allegria.
    ma adesso te dago anche la spiegazion de l’autorita’ in materia, il detentor del blog omonimo

    “mi lo tradurria con ‘argento vivo’. infatti se dixi:
    te ga el morbìn
    ma anche “ha l’argento vivo (addosso)”…

    il Nuovo Dizionario del Dialetto Triestino, di Gianni Pinguentini, Del Bianco Editore, scrive alla voce ‘morbìn’:

    “allegria, buon umore; il Boerio: forse deriva da “morbio”, rigoglio delle piante. E’ più probabile che sia un diminutivo di “morbus”, usni anti-frasticamente. Fin che dura la gioventù, dura el morbìn”

  6. El fiol del Zani said, on 11/02/2009 at 11:55

    E cosa mi dici sul termine “freschin”?

    (es.: “El sa de freschin!”)

    EFdZ

  7. StripedCat said, on 11/02/2009 at 13:08

    cio’ questa xe’ dificile…
    dunque…
    ga’ odor de freschin biceri mal lavadi…
    ga’ odor de freschin strazi de cusina umidi lassai in t’un canton

    el brodo fato con il polastro inveze che con la galina vecia sa de freschin
    perche’ xeà ancora fioluzo e quindi freschin, tropo fresco

    cossa te paressi?

    bon, spiega ti’ adesso l’espression
    “te son una culata marza!!”

  8. El fiol del Zani said, on 11/02/2009 at 14:33

    Arguisco il riferimento a un contenitore il cui fondo è ormai liso e prono alle rotture, con conseguente rischio di spargimento del contenuto.
    La colorita metafora potrebbe quindi riferirsi alla tendenza alle spese eccessive e non oculate oppure alla difficoltà propria di alcuni soggetti nel mantenere riservata una notizia (cfr. rom. “nun se sa tenè’n cecio’n bocca”).

    O magari no.

  9. keter1 said, on 11/02/2009 at 14:58

    odore di pesce?

  10. El fiol del Zani said, on 11/02/2009 at 15:14

    Mi sovviene anche il significato più diretto, più intuitivo, che coinvolge una doppia metafora e che potrebbe condurre a giudizi solo apparentemente omofobici, ma di fatto elogiativi di soggetti sovente arrisi da buona sorte

    (cfr. rom.: “ma va a ca**’ in marana!”)

  11. stripedcat said, on 11/02/2009 at 19:04

    TEMPURA MUTANTUR

    Co’ ierimo putei
    ghe iera i consolati
    cole steme dei stati su portoni e cancei
    e el bandieron sul tresso

    soto quel del’italia se andava a zigar “viva!”
    iere piu’ bel che adesso
    mai una no se intiva
    c&f


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: